amoris-laetitia-bisAll’indomani della pubblicazione di “Amoris laetitia”, frutto dell’esperienza sinodale in comunione con Papa Francesco, la nostra Diocesi ha promosso una serie di iniziative di studio e dibattito, per dare avvio al lungo processo di recezione dello stile e della forma di Chiesa lì magistralmente contenuta.

In particolare a maggio del 2016 è intervenuto con una relazione di don Gianluca Zurra, docente di Teologia allo Studio Teologico Interdiocesano, ad una giornata di formazione dei presbiteri di Fossano e di Cuneo, al quale è seguito un incontro pubblico l’8 giugno dal titolo “Le cose nuove di Amoris Laetitia” a cura del prof. Andrea Grillo. Uno dei primi frutti dell’avvio di questa riflessione, è stata l’indicazione da parte del Vescovo mons. Delbosco di far entrare a pieno titolo nell’Ufficio di Pastorale Familiare il progetto diocesano “L’anello perduto” che da alcuni anni promuove iniziative rivolte a persone separate o divorziate sole, e coppie in nuova unione.

Ancora il prof. Grillo è intervenuto con una relazione analoga alla precedente ad un incontro di formazione ai diaconi permanenti delle Diocesi di Fossano e di Cuneo il 26 agosto.

Il 21 ottobre si è realizzata una serata dibattito dal titolo “Il Vescovo incontra coppie in nuova unione”, all’interno della quale si sono condivise le aspettative dei presenti in particolare alla luce del cap. 8 di Amoris Laetitia; a questo proposito Paolo Tassinari con Margherita e Marco Olocco hanno dato comunicazione dell’avvio di una fase di studio con il coinvolgimento di alcuni insegnanti dello Studio Teologico Interdiocesano, volto alla realizzazione di un itinerario diocesano per coppie in nuova unione, che possa condurre un domani alla Riconciliazione e piena comunione ecclesiale.

Il 3 dicembre è intervento don Paolo Gentili con una relazione dal titolo “Amoris Laetitia: istruzioni per l’uso”.

Sulla scia del richiamo presente in AL 208, dove viene fatto notare che, a volte, come comunità cristiana non siamo capaci di cogliere e valorizzare “i validi contributi che arrivano dalla pastorale popolare”, il 19 marzo è stata proposta la “Benedizione dei papà”, e la seconda domenica di maggio la “Benedizione delle mamme”, due celebrazioni creative guidate dal Vicario Generale don Derio Olivero.

All’interno di un ciclo di incontri mensili promosso dal Movimento Contemplativo Missionario “p. De Foucauld” di Cuneo (Città dei Ragazzi), dove alcuni relatori presentavano i vari capitoli di Amoris Laetitia, Paolo Tassinari è stato invitato il 19 marzo e il 23 aprile ad approfondire le tematiche presenti nel cap. 8; segnaliamo anche alcuni articoli scritti da Paolo T. e pubblicati dal settimanale diocesano “La fedeltà”.

Nel frattempo la bozza di itinerario per coppie in nuova unione è stata presentata e dibattuta al Consiglio Presbiterale della Diocesi di Fossano e di Cuneo, alla giornata di aggiornamento dei presbiteri, e prossimamente al Consiglio Pastorale Diocesano; al momento è in discussione tra i presbiteri delle diverse zone pastorali i quali entro giugno dovranno far pervenire al Vescovo eventuali osservazioni o suggerimenti. L’obiettivo è quello di avere in mano una proposta diocesana per l’anno pastorale 2017-’18 e iniziare a praticarla.