Con questo documento la Chiesa che è in Cuneo e Fossano intende raccogliere l’invito lanciato da Papa Francesco nel cap. VIII di Amoris Laetitia ad accompagnare, discernere e integrare nella compagnia ecclesiale, “secondo l’insegnamento della Chiesa e gli orientamenti del Vescovo” (AL 300), coloro che dopo l’esperienza della separazione o del divorzio, hanno dato avvio ad una nuova unione nella forma della convivenza o del matrimonio civile, e proporre un progetto diocesano coordinato dagli Uffici per la Pastorale della Famiglia.

Entriamo finalmente in questo itinerario, con umiltà e decisione, nella consapevolezza di calpestare un sentiero non ancora battuto, e quindi mettendo in conto inevitabili incertezze e possibili cadute, accettando così la sfida che l’incontro con la complessità della storia dell’altro porta con sé; siamo certi che questa fatica non risulterà vana ma promettente in quanto, come dice Amoris Laetitia, entrando in contatto con l’esistenza concreta degli altri alla luce della croce, “la vita ci si complica sempre meravigliosamente” (308).

Per info: ufficiofamiglia@diocesicuneo.it – Tommy, 3475319786
ufficio.famiglia@diocesifossano.org – Paolo, 3382335931

Cliccando qui sotto potrai scaricare il documento:

La strada, la parola, il pane. Progetto diocesano coppie in nuova unione

Per approfondire le tematiche contenute nel progetto, potranno esserti utili queste letture:

La Nota Pastorale dei Vescovi piemontesi: “Il Signore è vicino a chi ha il cuore ferito”

Commento alla Nota Pastorale dei Vescovi piemontesi, a cura di Paolo Tassinari

Coppie in nuova unione: cosa è cambiato con Amoris Laetitia? Un “affondo” nel capitolo 8